emgeneral-fraud

Covid-19, frode online: un uomo rischia 30 anni di carcere

L’uomo è accusato di frode e, se condannato, rischia 30 anni di carcere. 

L’ufficio del Procuratore degli Stati Uniti per il distretto settentrionale della California ha accusato Rodney L. Stevenson II, un uomo di 24 anni di Muskegon nel Michigan, di frode online. Prima dell’arresto avvenuto martedì scorso, Stevenson gestiva il sito Web e-commerce emgeneral.com per la vendita di maschere respiratorie di tipo N95 (simili alle FFP2), con filtro antiparticolato e che soddisfano gli standard di filtrazione dell’aria secondo l’U.S. National Institute for Occupational Safety and Health.

Stando alle accuse Stevenson controllava EM General, una società a responsabilità limitata del Michigan creata nel settembre 2019. Il Procuratore afferma che EM General, attraverso il proprio sito Web, ha erroneamente affermato di avere maschere respiratorie N95 nel proprio magazzino e che erano quindi disponibili sia per la vendita che per la spedizione. I clienti, sulla base di queste affermazioni presenti all’interno del sito di e-commerce, hanno effettuato acquisti pagando a EM General più di 40 $ a maschera.

Per far sembrare EM General General Company una società legittima, Stevenson aveva anche un amministratore delegato, “Mike Thomas”, che nella realtà non è mai esistito. Falsi funzionari dell’azienda utilizzando, per rendere tutto più credibile, fotografie reperite da Internet per creare una pagina che raffigurava questa squadra di falsi dirigenti professionisti.

L’ufficio del Procuratore degli Stati Uniti ha dichiarato che le vittime, dopo aver effettuato il pagamento, non hanno mai ricevuto le maschere di tipo N95. Le persone frodate risiedono nella Baia di San Francisco, tra queste un dipendente dello Zuckerberg San Francisco General Hospital.

Dalle prime indagini risulta che una delle persone truffate aveva effettuato un acquisto, il 02 marzo 2020, di 10 maschere di tipo N95 per un importo pari a 450 $. La merce veniva dichiarata dal sito e-commerce come disponibile e “in magazzino”. Solo dopo aver effettuato numerosi reclami per la mancata consegna delle maschere respiratorie, il 27 marzo 2020, la persona truffata riceveva delle maschere confezionate con un tessuto a basso costo non conformi allo standard N95. Peraltro le maschere gli erano state recapitate in una busta bianca senza indirizzo del mittente.

Ho effettuato alcune ricerche per capire se il sito Web (emgeneral.com) fosse già stato segnalato in passato su internet come un “probabile sito fraudolento”.

Il giorno 29 febbraio, due soli giorni prima della data di acquisto fatta sull’e-commerce gestito da Stevenson, una recensione presente sul sito estbinaryoptionswatch.com dichiarava l’inaffidabilità dei contenuti presenti all’interno di emgeneral.com, classificandolo come un negozio online inaffidabile insieme ad altri 7 siti e-commerce che vendono Dispositivi di Protezione Individuale (DPI).

La prossima udienza del processo a carico di Stevenson è fissata per il 18 maggio 2020 nel distretto occidentale del Michigan.

 

Fonte:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *