Gmail: Google ammette che app di terze parti leggono le tue email

gmail

Applicazioni di terze parti possono avere accesso al tuo account Gmail, è ciò che emerge da un articolo pubblicato dal Wall Street Journal.

Return Path ed Edison Software sono solo alcune delle società presenti in internet che offrono strumenti per gestire la posta elettronica. Alcuni dipendenti delle due società hanno ammesso al Wall Street Journal che nel recente passato hanno avuto modo d’accedere a migliaia di messaggi di posta. Lo scopo era quello di “insegnare” agli algoritmi di intelligenza artificiale un modo su come elaborare autonomamente tutti i dati ottenuti.

Questo comportamento ha messo Google sulla stessa linea di Facebook colpevole d’aver permesso alla Cambridge Analytica , una società di consulenza britannica fallita nel maggio di quest’anno, l’accesso non autorizzato a dati di oltre 50 milioni di utenti americani durante le ultime elezioni presidenziali.

Da parte sua l’azienda americana si difende attraverso una pagina pubblicata da Suzanne Frey, Director of Google Apps Security, Trust, Compliance, and Privacy at Google Inc., lo scorso 3 luglio sul blog Google dove si legge che:

“La trasparenza e il controllo sono sempre stati i principi fondamentali della privacy dei dati, e lavoriamo costantemente per garantire che questi principi si riflettano nei nostri prodotti.

Prima che un’app non di Google sia in grado di accedere ai tuoi dati, viene visualizzata una schermata delle autorizzazioni che mostra chiaramente i tipi di dati a cui l’app può accedere e in che modo può utilizzare tali dati.

Ti consigliamo vivamente di rivedere la schermata delle autorizzazioni prima di concedere l’accesso a qualsiasi applicazione non Google.”

“… nessuno in Google legge la tua Gmail, tranne in casi molto specifici in cui ci chiedi e diamo il consenso, o per motivi di sicurezza, come ad esempio un bug o un abuso”.

Come possiamo proteggere i nostri dati da applicazioni di terze parti?

Se per vari motivi dobbiamo inevitabilmente utilizzare un account Gmail e non possiamo evitare la loro installazione, esiste un modo molto semplice per capire quali applicazioni di terze parti utilizzino in modo scorretto i nostri dati: Gmail Security Check-up. Grazie alla funzione “Accesso di terze parti” puoi facilmente modificare o negare i permessi dati durante la loro installazione.

gmail


Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*